Rimozione tatuaggi

Laserterapia

È possibile rimuovere i tatuaggi?

I tatuaggi sono un insieme di depositi di inchiostro che, proprio per la loro posizione profonda nella cute, possono durare nel tempo.Sebbene i primi tentativi di rimozione provocassero dolore, scarsa efficacia ed esiti cicatriziali, quest’oggi, grazie al laser Q-Switched Nd:Yag, è possibile rimuoverli con ottimi risultati, elevati livelli di efficacia e sicurezza e scarso rischio di cicatrici.

 

Come possono essere rimossi i tatuaggi?

Il laser Q-Switched Nd:Yag produce un fascio di energia luminosa di diverse lunghezze di onda, una per ogni colore dell’inchiostro. Una volta penetrata nella pelle, questa energia è in grado di frammentare l’inchiostro del tatuaggio formando delle microparticelle, che vengono eliminate successivamente attraverso processi riparativi naturali del nostro organismo. Il fascio di luce è estremamente selettivo, pertanto colpisce solamente il nostro bersaglio (l’inchiostro), senza provocare alcun danno alla cute circostante.

 

I Laser  Q-Switched Nd:Yag sono in grado di eliminare in maniera definitiva tutti i colori dei tatuaggi?

Questi tipi di laser attualmente eliminano circa il 95% dei tatuaggi. Essendo laser di ultima generazione, sono in grado di rimuovere quasi tutti i colori: i colori più scuri (blu, nero, rosso) sono quelli che si rimuovono meglio, seguiti dagli inchiostri viola ed arancioni. I più difficili da rimuovere sono quelli di colore verde, azzurro e giallo, che, pertanto, necessitano di più sedute per raggiungere il miglior risultato ottenibile.

Già dopo il primo trattamento si nota uno sbancamento del tatuaggio, che piano piano scompare, facendo riacquistare alla cute trattata il suo naturale aspetto, senza lasciare alcuna cicatrice.

 

Quanti trattamenti sono necessari?

In genere sono necessarie diverse sedute, il cui numero varia in base alle caratteristiche del tatuaggio (qualità, quantità, colore e tipo di inchiostro usato) e principalmente dalla sua profondità:  si va dalle 3 alle 5 sedute, che vengono ripetute ogni 4/6 settimane.

 

 Cosa aspettarci nel post trattamento?

Questo tipo di laser generalmente non è doloroso, ma alcune pazienti possono avvertire un lieve fastidio limitato all’area trattata, seguita da una sensazione di calore. Il medico può ovviare a questi effetti applicando localmente del ghiaccio od una crema anestetica. Subito dopo il trattamento è necessaria una crema antibatterica. Inoltre, è  possibile lavare la zona, farsi la doccia,con l’accortezza di non strofinare la cute trattata. E’ possibile la formazione di croste, che spontaneamente cadranno dopo qualche giorno.

Dott. Nino Favoriti - Rimozione tatuaggi
Dott. Nino Favoriti - Rimozione Tatuaggi

Dott. Nino Favoriti - Rimozione Tatuaggi

Rimozione tatuaggi

Laserterapia

È possibile rimuovere i tatuaggi?

I tatuaggi sono un insieme di depositi di inchiostro che, proprio per la loro posizione profonda nella cute, possono durare nel tempo.Sebbene i primi tentativi di rimozione provocassero dolore, scarsa efficacia ed esiti cicatriziali, quest’oggi, grazie al laser Q-Switched Nd:Yag, è possibile rimuoverli con ottimi risultati, elevati livelli di efficacia e sicurezza e scarso rischio di cicatrici.

 

Come possono essere rimossi i tatuaggi?

Il laser Q-Switched Nd:Yag produce un fascio di energia luminosa di diverse lunghezze di onda, una per ogni colore dell’inchiostro. Una volta penetrata nella pelle, questa energia è in grado di frammentare l’inchiostro del tatuaggio formando delle microparticelle, che vengono eliminate successivamente attraverso processi riparativi naturali del nostro organismo. Il fascio di luce è estremamente selettivo, pertanto colpisce solamente il nostro bersaglio (l’inchiostro), senza provocare alcun danno alla cute circostante.

 

I Laser  Q-Switched Nd:Yag sono in grado di eliminare in maniera definitiva tutti i colori dei tatuaggi?

Questi tipi di laser attualmente eliminano circa il 95% dei tatuaggi. Essendo laser di ultima generazione, sono in grado di rimuovere quasi tutti i colori: i colori più scuri (blu, nero, rosso) sono quelli che si rimuovono meglio, seguiti dagli inchiostri viola ed arancioni. I più difficili da rimuovere sono quelli di colore verde, azzurro e giallo, che, pertanto, necessitano di più sedute per raggiungere il miglior risultato ottenibile.

Già dopo il primo trattamento si nota uno sbancamento del tatuaggio, che piano piano scompare, facendo riacquistare alla cute trattata il suo naturale aspetto, senza lasciare alcuna cicatrice.

 

Quanti trattamenti sono necessari?

In genere sono necessarie diverse sedute, il cui numero varia in base alle caratteristiche del tatuaggio (qualità, quantità, colore e tipo di inchiostro usato) e principalmente dalla sua profondità:  si va dalle 3 alle 5 sedute, che vengono ripetute ogni 4/6 settimane.

 

 Cosa aspettarci nel post trattamento?

Questo tipo di laser generalmente non è doloroso, ma alcune pazienti possono avvertire un lieve fastidio limitato all’area trattata, seguita da una sensazione di calore. Il medico può ovviare a questi effetti applicando localmente del ghiaccio od una crema anestetica. Subito dopo il trattamento è necessaria una crema antibatterica. Inoltre, è  possibile lavare la zona, farsi la doccia,con l’accortezza di non strofinare la cute trattata. E’ possibile la formazione di croste, che spontaneamente cadranno dopo qualche giorno.

Dott. Nino Favoriti - Rimozione tatuaggi
Dott. Nino Favoriti - Rimozione Tatuaggi

Dott. Nino Favoriti - Rimozione Tatuaggi